I migliori marsupi per i nostri bambini

Negli anni hanno fatto intrusione, nelle immagini della nostra routine giornaliera, i marsupi per bambini. In un’epoca frenetica come la nostra, tra centri commerciali affollati, mezzi pubblici da prendere all’istante, e molto, molto altro, il marsupio si rivela una scelta decisamente intelligente e efficace, sostituendo, progressivamente, carrozzine e passeggini, un tempo principi indiscussi delle passeggiata domenicali in riva al mare. Cerchiamo di capire insieme quali sono le caratteristiche da considerare nella scelta di un marsupio porta-bebé, così da poter scegliere in autonomia i modelli migliori e più adatti alle nostre esigenze.

Marsupi per bambini Porta-Bebé – Cosa sapere

Cinque punti chiavi per scegliere il marsupio porta-bebé migliore per noi!

Ergonomia

L’ergonomia è probabilmente la caratteristica più importante, per evitare che possa portare, a lungo termine, problematiche di vario tipo ai vostri bambini. Il bambino necessita di una posizione che gli consenta di tenere le anche divaricate, mentre le ginocchia devono essere più in alto in riferimento al fondoschiena, e la schiena deve essere leggermente convessa, in quella che molti chiamano una posizione a M.

A ciò aggiungete un’altra necessità, quella di tenere i due corpi, quello del bambino e del genitore, a stretto contatto. Come riconoscere un marsupio ergonomico? Controllate che abbia un pannello in grado di far sedere il bambino, con delle bretelle regolabili, così da trovare la misura giusta per voi, e anche una forte imbottitura.

Praticità

Controllate che sia facile da inserire e facile da togliere, niente di più, niente di meno. Considerate che sembra un qualcosa di sciocco, ma parliamo comunque di un “indumento” che nel tempo può stancare, sia il genitore che il bambino, il quale soprattutto potrebbe voler scendere da un momento all’altro.

Al tempo stesso considerate anche la possibilità di portarlo sulle spalle, e non solo di fronte al petto, e comprenderete quanto una simile praticità di utilizzo sia fondamentale in un acquisto del genere. Meglio perdere cinque minuti nel provare un buon marsupio, piuttosto che accontentarsi di una prima scelta in grado di rivelarsi, in futuro, poco adatta alle proprie esigenze. Facilità di indossare il marsupio: segnate queste parole come un vero e proprio comandamento da rispettare!

Materiale

Prima questione: allergie. Fate attenzione a eventuali fastidi che potete avere con alcuni materiali, anche se, ovviamente, chi presenta allergie di questo genere sa già di dover fare attenzione nella scelta di indumenti e simili.

Tolto ciò, alcuni consigliano il cotone, di vario genere, anche perché si tratta di un tessuto in grado di evitare un eccessivo scaldarsi, sia del bambino che del genitore, rendendo il marsupio utilizzabile anche in estate. Per i più attenti troviamo anche il cotone biologico, il quale rispetta determinati standard di cura ecologica.

Età del bambino

Partiamo da un presupposto: il marsupio è sconsigliato prima dei sei/sette chilogrammi di peso corporeo del bambino. Con la progressiva diffusione dell’utilizzo dei marsupi sono arrivati sul mercato anche dei marsupi adatti a bambini più piccoli, rendendo possibile quindi l’utilizzo di questa comodità anche nei primi mesi di vita del bambino: si tratta di modelli regolabili e in  grado di essere utilizzati con il crescere del bambino.

Nonostante ciò, il consiglio è quello di utilizzarli nel momento in cui bambino sappia tenere da solo la testa e, soprattutto, ascoltate anche il parere del vostro pediatra, proprio per evitare che possano insorgere varie problematiche. Non dimenticate che l’attenzione, nei primi mesi, deve essere una costante, e ogni scelta va ponderata con il parere degli esperti.

Estetica

Che dire? Anche l’occhio vuole la sua parte, c’è davvero poco da dire! Ovviamente dovete considerare in primis le caratteristiche di cui abbiamo già parlato, ma niente vi vieta, a parità di prestazioni e efficienza, di cercare il marsupio che sappia incontrare i vostri gusti, sia in fatto di colore, sia in fatto di design.

Ormai si trovano infatti marsupi con qualsiasi tipo di colorazione o fantasia, così come troviamo facilmente marsupi porta-bebé che sappiano mostrare un design sportivo, tecnologico, a tratti futuristico. Affrontate quindi quest’ultima parte divertendovi e cercando di trovare il marsupio più adatto ai vostri occhi!

Potete trovare i marsupi porta-bebé sia in rete, che nei negozi specializzati in articoli da neonati/bambini. Certo, la rete porta con sé una scelta pressoché infinita di opzioni, ma rende per certi versi difficile fare attenzione ai punti più importanti dell’elenco appena affrontato. Come risolvere questo problema, nel caso in cui ci si approcci alla scelta e all’acquisto in rete?

Il consiglio è quello di fare riferimento alle recensioni disponibili, oltre che ovviamente alla scheda tecnica del prodotto. Nella scheda tecnica potrete infatti trovare la maggior parte delle caratteristiche di vostro interesse, come il pannello in grado di sostenere il vostro bambino e la regolabilità delle bretelle. Le recensioni possono invece aiutarvi, attraverso le opinioni altrui, a cercare conferme o meno sull’ergonomia dei marsupi acquistabili in rete.

Lascia un commento